Dottorato di ricerca in Scienze della Formazione, dello Sviluppo e dell’Apprendimento

Studi Umanistici

Il Dottorato in Scienze della Formazione, dello Sviluppo e dell’Apprendimento propone un percorso di alta formazione articolato in due curricula:

  • Scienze della Formazione
  • Scienze dello Sviluppo e dell’Apprendimento

Il corso dottorale in Scienze della formazione, dello sviluppo e dell'apprendimento promuove l'acquisizione di competenze teoriche, sperimentali e metodologiche necessarie a progettare e realizzare attività di ricerca altamente qualificate nelle aree delle scienze pedagogiche, psicologiche e delle scienze umano-sociali. Il corso ha carattere interdisciplinare e vocazione internazionale. Principale oggetto d'indagine della formazione alla ricerca offerta è lo sviluppo umano e la sua educabilità. Il piano formativo si avvale delle competenze multidisciplinari dei docenti del Collegio di Dottorato e di numerose collaborazioni al di fuori del territorio italiano, nonché del coinvolgimento delle imprese, promuovendo ricerca e pratica innovative anche attraverso un confronto ricco e articolato. Questa ricchezza di contributi consente di generare competenze specifiche e, al contempo, competenze interdisciplinari necessarie a governare quella complessità del mondo contemporaneo che, come evidenziato dal PNRR, coinvolge anche le Pubbliche Amministrazioni (unitamente alle istituzioni scolastiche, universitarie, ai servizi di cura alla persona, al sistema produttivo ecc.) non a caso definite “sistemi complessi” che agiscono adattivamente in relazione all'ambiente circostante. Nello specifico, i due curricula del corso dottorale sono così suddivisi:

  1. Scienze della formazione: Il curriculum di Scienze della Formazione è declinato sul versante della ricerca pedagogica e didattica in relazione allo sviluppo umano biopsichico, sociale e culturale e ai contesti di educazione e cura della persona per l'intero corso della vita. Un focus specifico è riservato infatti alle problematiche della formazione intesa come processo dinamico e continuo nella prospettiva del lifelong e lifewide learning; delle pratiche educative e delle metodologie didattiche funzionali a promuovere processi di inclusione sociale e di integrazione interculturale; dei contesti formali, informali e non formali dell'educazione, dell'istruzione e della formazione.
  2. Scienze dello Sviluppo e dell’Apprendimento: Il curriculum di Scienze dello sviluppo e dell'apprendimento è declinato sul versante della ricerca psicologica sull'apprendimento, con specifico riferimento alle tematiche delle difficoltà e disturbi dell'apprendimento, agli aspetti emotivi e motivazionali dell'apprendimento, agli effetti sull'apprendimento di condizioni di svantaggio socioeconomico e culturale e di condizioni di bilinguismo minoritario.

Il Corso promuove tesi in co-tutela, con l'opportunità di trascorrere un periodo almeno semestrale in Università straniere, un periodo pari almeno a un mese in altre Università italiane e, sulla base dei progetti di ricerca svolti, anche un periodo almeno semestrale in un'area della Pubblica Amministrazione e in istituzioni e centri di ricerca.

Docenti università italiane:

Coordinatore - Isabella Loiodice (Università di Foggia)

Docenti università straniere:

  • José Pedro Amorim (Universidade de Porto)
  • Elena Barbera Gregori (Universitat Oberta de Catalunya)
  • Luis Carro San Cristobal (Universidad de Valladolid)
  • Marilia Cid (Universidad de Evora)
  • Cristina Romani (Aston University)
  • Albert Sangra (Universitat Oberta de Catalunya)

Scienze della Formazione

  • Maria Clara Dicataldo
  • Giuditta Giuliano
  • Dario Lombardi
  • Claudia Matrella
  • Alba Mussini
  • Angelica Padalino
  • Ilaria Paolicelli
  • Giovanni Papagni
  • Antonio Pio Ruggiero
  • Pia Sacco

Scienze dello Sviluppo e dell’Apprendimento

  • Melania Rita Difino
  • Nadia Genzano
  • Adriana Leccese
  • Diletta Decarolis
  • Melania Severo

Alla luce del dibattito internazionale sul ruolo dell’Università nella società della conoscenza e nel rapporto con il territorio, e degli orientamenti di Anvur sulla valorizzazione delle interazioni tra università e società, indicate con l’espressione Terza Missione universitaria, si intende valorizzare le attività del Dottorato in Scienze della Formazione, dello Sviluppo e dell’Apprendimento rivolte alla Società ed al Territorio.

Tenendo conto che la diffusione dei risultati della ricerca rientra negli obiettivi principali delle attività di Terza Missione, il Dottorato in Scienze della Formazione, dello Sviluppo e dell’Apprendimento intende promuovere il confronto, oltre che con il mondo accademico nazionale ed internazionale, anche con la società ed il territorio, attraverso l’organizzazione di seminari, convegni ed eventi che vedono la partecipazione di docenti ed allievi sia all’interno del Dipartimento, sia presso altre strutture (enti pubblici e privati, associazioni, scuole, centri di ricerca ecc.).

A tal fine i dottorandi, all’interno del loro percorso sono invitati a partecipare (e/o organizzare) ad eventi che li vedono protagonisti della diffusione della ricerca anche in ambiti non accademici.

Le attività di Public Engagement del Dipartimento di Studi Umanistici.