Borsa di Studio Erasmus

La borsa di studio erogata agli studenti Erasmus dell’Università degli Studi di Foggia include:

  • contributo della Commissione Europea di euro 200,00 mensili;
  • contributo di ateneo pari ad euro 130,00 mensili;
  • integrazione aggiuntiva del MIUR (l’importo da destinarsi agli studenti varia annualmente);
  • eventuali contributi da parte dell’Area per il Diritto allo Studio (fino ad un importo massimo di totali euro 500,00).

Sono previsti contributi specifici per gli studenti disabili (con disabilità non inferiore al 66%).

Il programma LLP/Erasmus consente agli studenti vincitori di non pagare le tasse di iscrizione nell'Istituto di destinazione.

Durante il periodo Erasmus, lo studente:

  • continua a pagare le tasse presso la propria Università;
  • gode degli stessi diritti e avrà gli stessi doveri degli studenti dell'Università di destinazione;
  • usufruisce di alcuni vantaggi: utilizzo delle strutture universitarie (mense, palestre, biblioteche, etc.)

Come si calcolano le mensilita’ Erasmus

Se il periodo di studi all'estero non corrisponde ad un numero intero di mensilità, vige la regola seguente:

  • se lo studente ha realizzato una frazione di mese inferiore o pari a 14 giorni, si applica l'arrotondamento per difetto (per esempio, 5 mesi e 10 giorni sono 5 mensilità);
  • se invece la frazione è uguale o superiore ai 15 giorni, si applica l'arrotondamento per eccesso (per esempio, 5 mesi e 20 giorni sono 6 mensilità)
Modalità di Erogazione Della Borsa

Il pagamento della borsa di studio viene effettuato in una sola rata, 45 gg. circa dopo la partenza degli studenti.

Saranno pagati i mesi come da contratto finanziario stipulato con lo studente prima della sua partenza.
Per quanto concerne il diritto alla borsa di studio si ribadisce che:

E’ necessario effettuare tre mesi “completi”, ovvero 90 giorni);

  • in nessun caso viene corrisposta la borsa di studio per un periodo di studio inferiore a tre mesi (nel caso del calcolo dei tre mesi non viene utilizzata la regola delle frazioni di mese);
  • la borsa di studio viene erogata in relazione alle mensilità effettivamente svolte (prova è data dal certificato di permanenza rilasciato dall’Università estera allo studente);
  • lo studente è tenuto a restituire le eventuali mensilità non utilizzate;
  • lo studente che non ha acquisito crediti/sostenuto esami all’estero deve ugualmente presentare una dichiarazione rilasciata all’Istituto partner attestante la sua effettiva partecipazione alle attività didattiche durante la sua permanenza all’estero in qualità di studente Erasmus, pena la totale restituzione della borsa ricevuta.